Delta Club i Corvi

 

La lunga storia dei Corvi comincia nell'ormai lontano 1981 con il volo pionieristico di appassionati che si avvicinavano ad uno sport del tutto nuovo, tutto da scoprire e costruire insieme ad altri pionieri dell'aria.

Le "macchine" volanti sono per lo più mezzi autocostruiti, i materiali sono 'primitivi' e le conoscenze limitate. E' così che si comincia a familiarizzare con il vento ed i pendii.

Tutto questo per continuare a VOLARE

 

Consiglio Direttivo

CONSIGLIO DIRETTIVO

PRESIDENTE: Gallino Paolo
VICEPRESIDENTE: Montanella Luigi
SEGRETARIO: Marmo Luigi
TESORIERE: Guelfo Alfredo
CONSIGLIERE: Trovato Giuseppe
REVISORI: Donzella Giuseppe - Mele Lucio - Cordoni Giovanni
PROBIVIRI: Grassini Giovanni - Virdis Bernardo
GESTORE AVIOSUPERFICIE ASTIGIANA: Tessitore Enrico

Per vedere le foto storiche visita la pagina foto del sito.

Pensiero di un allievo

Mosso dalla volontà di realizzare un sogno incompiuto, mi sono imbattuto in questo luogo. Mai avrei pensato che di lì a breve sarebbe cominciata la splendida storia che continua tuttora... Era una domenica pomeriggio di inizio luglio quando giunsi per la prima volta all' aviosuperficie astigiana, per chiedere informazioni sui corsi. Fu proprio lì e in quel momento che mi fu proposto di fare un "voletto"e fu lì in quel giorno che la scintilla della passione si accese dentro di me, successe quando l' istruttore mi disse "dai, prova... tieni la barra!". Da quel momento mi fu impossibile fermare l'immaginazione, mi vedevo solcare i cieli accarezzando le nuvole, "nel blu dipinto di blu". Guardandomi attorno, nei miei luoghi, non potevo fare a meno di chiedermi: "Come sarà visto da lassù ?" Da quel momento al giorno della mia iscrizione passò veramente poco ma a me sembrò un' eternità. La sorpresa più grande però, fu quella di trovare così tante persone splendide tutte insieme, tanti nuovi amici con cui condividere il sogno. Grazie Mille!

Attendi 30" Continua >>

E... il pensiero della moglie:

Appena sceso dal suo primo volo, aveva l'espressione di un bambino a cui è stato regalato un luna park, gli occhi brillanti, un sorriso raggiante, un'energia contagiosa. Inizialmente, io speravo con tutte le mie forze che qualcosa lo avrebbe distolto dal proposito di frequentare il corso, ma già vedere la sua reazione al primo volo mi aveva fatto parzialmente ricredere. È stato peró conoscere personalmente le persone che frequentano l'aviosuperficie a dissipare ogni mio dubbio o timore: persone meravigliose che condividono una grande passione e che mai metterebbero a rischio la propria incolumità e quella degli altri. Il suo entusiasmo al momento ha un solo punto d'ombra: nostra figlia ha più ore di volo di lui!!

RI.DA.P. Gruppo Somet EniCafè di Montanella Luigi Asti Azienda Vitivinicola Bussi Piero Calosso